Borgo dei borghi Gradara

Borgo dei borghi: Gradara, il paese vincitore dell’edizione 2018 delle Marche

Il borgo dei borghi ha presentato Gradara per competere con altri 60 paesi

Il programma il borgo dei borghi diretto da Camilla Raznovich, ha mostrato Gradara per partecipare alla selezione del borgo più bello d’Italia. Nelle scorse puntate hanno già partecipato alcuni borghi sparsi per l’Italia, qui trovate i loro articoli.

Il bellissimo borgo Gradara è il campione in carica dell’edizione del 2018! Questo stupendo paesino si trova al confine tra Marche e Riviera Romagnola. Non molti sanno che è stato palcoscenico della storia d’amore tra Paolo e Francesca, che ispirarono Dante nella scrittura del quinto canto dell’Inferno. Le mura di questa città sono una tra le meglio conservate di tutta Italia.

Borgo dei borghi, Gradara: come arrivare

  • Uscita autostrada A14 Cattolica: SS 16 direzione Pesaro – seguire le indicazioni per Gradara (Gradara Centro, Gradara Castello o Piazza Mancini)
  • Uscita autostrada A14 Pesaro: SS 16 direzione Rimini – a Colombarone seguire le indicazioni per Gradara (Gradara Centro, Gradara Castello o Piazza Mancini)

Borgo dei borghi, Gradara: cosa vedere

Borgo dei borghi Gradara

La prima cosa che balzerà ai vostri occhi arrivando nel borgo, sono le alte mura difensive del Castello di Gradara. Quest’ultime sono lunghe circa 800 metri e risalgono al Medioevo, vi consiglio di percorrere la passerella in cima per ammirare lo splendido panorama sul borgo e sul territorio circostante.

Una volta entrati nel borgo capirete la cura e l’amore di questi abitanti, infatti il centro è quasi privo di auto, ma ricco di botteghe, di artigiani e case curatissime con balconi fioriti.

Borgo dei borghi Gradara

La principale attrazione è il famoso Castello di Gradara costruito nel 1182 e posseduto dai Malatesta e dagli Sforza che governano Gradara tra il 1445 e il 1512. Nel 1641 Gradara diventa di proprietà dello Stato Pontificio con il quale inizia una decadenza interrotta solamente nel 1920, quando la famiglia Zanvettori acquistò la Rocca di Gradara, restituendole l’antico splendore.

Sicuramente da non perdere è Il Museo storico che contiene antichi manufatti che testimoniano i vari cambiamenti della vita di Gradara. Naturalmente non può mancare un sezione dedicata alla storia di Paolo e Francesca. Visitando il museo, sarà possibile visitare anche”Le Grotte sotterranee” che percorrono un labirinto nascosto sotto il Castello.

Nel caso abbiate dubbi o domande potete commentare qui sotto oppure contattatemi risponderò il prima possibile, se volete consigli per organizzare il viaggio chiedete senza problemi. Trovate utili questi articoli? condividete sui social e seguitemi. Se volete leggere gli articoli degli altri borghi, potete farlo qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *