Come organizzare un viaggio in Giappone

Il Giappone è una meta fantastica e sempre più persone pensano a come organizzare il proprio viaggio.

La parte della preparazione del viaggio è una delle cose che mi piace di più, il momento in cui ti documenti, cerchi consigli. Secondo me il viaggio parte quando si pianifica l’itinerario e si acquista il biglietto aereo.

geisha Giappone

Qui di seguito vi suggerirò alcuni spunti da tenere in considerazione prima di organizzare il vostro viaggio in Giappone:

Volo

Questa è la parte più importante, il mio consiglio è quello di acquistarlo per tempo con almeno 4 mesi d’anticipo. Da Roma e Milano partono i diretti che impiegano intorno alle 13 ore per arrivare, questi sono i miei preferiti, spenderete qualcosa in più ma almeno arriverete senza stress. Il consiglio è rivolto sopratutto a chi fa 10 giorni o meno, il fuso orario è molto e se ci mettiamo anche la stanchezza degli scali la vacanza parte male! Un buon prezzo per un volo diretto si aggira dai 700€ fino ai 1000€ a persona.

Visto

Grazie agli accordi fra il governo Italiano e quello Giapponese, i cittadini Italiani in possesso di un passaporto valido, non hanno bisogno di pagare il visto. Quindi se intendete fare un viaggio inferiore ai 90 giorni potrete recarvi con il solo passaporto. Generalmente prima di atterrare le Hostess o gli Stuart passano con dei moduli da compilare per avere il visto temporaneo della durata di 90 gg.

Nella prima riga va inserito cognome (family name) e nome (given name).

Nella riga successiva inserite la data di nascita (date of birthday) seguendo quest’ordine prima il giorno (day), poi il mese (month) e in fine l’anno (year). A seguire scrivete l’indirizzo di residenza (home address), specificando la nazione di provenienza (country name) e la città di residenza (city name).

Nella terza riga dovete scrivere il motivo del vostro viaggio (purpose of visit) scegliendo tra turismo (tourism), lavoro (business), visita parenti (visiting relatives) o altro (other).

Nella casella successiva copiate il numero del vostro volo (Last flight No./Vessel).

Andando avanti specificate i giorni totali di permanenza in Giappone (Intended length of stay in Japan).

Nella quarta riga dovete specificare un’indirizzo Giapponese (Intended address in Japan). Se soggiornate in hotel, potrete inserire nome e il numero di telefono. Se invece siete da amici o in appartamento, mettete l’indirizzo completo.

L’ultimo riquadro è molto importante e troverete tre domande:

  1. Avete mai ricevuto un ordine di espulsione o vi è mai stato rifiutato l’ingresso in Giappone? (Any history of receiving a deportation order or refusal of entry into Japan)
  2. Avete mai commesso qualche crimine (non solo in Giappone)? (Any history of being convicted of a crime (not only in Japan)
  3. Siete in possesso di sostanze vietate, armi da fuoco, armi da taglio o polvere da sparo(Possession of controlled substances, guns, bladed weapons, or gunpowder)

Concluderete firmando il documento (signature) per dichiarare che le informazioni riportate sopra sono vere (hereby declare that the statement given above is true and accurate).

Una volta arrivati all’ufficio immigrazione consegnate il modulo compilato assieme al passaporto, vi faranno la foto e registreranno le impronte digitali, ora finalmente avrete il vostro visto di 90 giorni.

Passaporto elettronico

Dormire in Giappone

Essendo una meta molto turistica troverete moltissimi Hotel e case in affitto tramite Airbnb, il consiglio è di prenderle in zone abbastanza centrali e ben servite dai mezzi pubblici. Le stanze in Giappone sono leggermente più piccole di quelle a cui siamo abituati, e la maggior parte dei letti matrimoniali sono più stretti. Se vi recate nei periodi di alta stagione come la fioritura dei ciliegi prenotate con largo anticipo per non rischiare di non trovare nulla oppure pagare cifre spropositate.

Giappone

Muoversi in Giappone

Se avete bisogno di spostarvi da una città all’altra il mio consiglio è quello di acquistare il Japan Rail Pass. Questo abbonamento può durare 7, 14 o 21 gironi e può essere acquistato direttamente dal’Italia risparmiando qualcosa. Si può scegliere fra prima e seconda classe, ma sappiate che quest’ultima equivale a una buona prima classe dei nostri treni. Con questo abbonamento potrete usufruire di tutti i treni che collegano le maggiori città, usufruendo di un servizio puntuale al secondo.

Bullet train in Japan

Assicurazione sanitaria

Come negli Stati Uniti, anche per il viaggio in Giappone la sanità è privata, quindi nel caso di ricovero, cure mediche, ecc, avrete bisogno di un’assicurazione che copra queste spese.
Ci sono molte compagnie assicurative che offrono questo servizio, vi consiglio di fare diversi preventivi per confrontare i massimali e l’importo da pagare. Io mi trovo sempre bene con Axa assicurazioni oppure con Columbus viaggi.

Spero di esservi stato d’aiuto con i miei consigli, come sempre potete scrivermi se avete domande. Qui trovate un’altro articolo sul Giappone, se trovate interessanti i miei articoli condivideteli sui social e seguitemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *